Martedì, 25 Giugno 2024
Desideri informazioni? Clicca qui...
  
     

Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941
Mail: peruginilab@gmail.com

News

La Clamidia (Chlamydia trachomatis)

La Clamidia (Chlamydia trachomatis)

La Clamidia è un’infezione dovuta a un batterio ed è l’IST più frequente in Europa, mentre si colloca al secondo posto nel mondo dopo l’infezione da Trichomonas vaginalis. Colpisce più le donne rispetto agli uomini e oltre due terzi di tutti i casi di clamidia vengono riscontrati in giovani tra i 15 e i 24 anni. Se non adeguatamente curata, nel 10-40% delle donne si può sviluppare la malattia infiammatoria pelvica, una patologia che può causare sterilità/infertilità. L’infezione da clamidia aumenta la probabilità di infettarsi con il virus dell’HIV. Si può prendere nuovamente la clamidia anche se ci si è già infettati ed efficacemente curati in passato.

IL CONTAGIO
L’infezione si trasmette attraverso tutti i tipi di rapporti sessuali (vaginali, anali od orali) e può anche essere trasmessa dalla madre infetta al nascituro al momento del parto.

I SINTOMI
Circa il 75% delle donne e il 25% degli uomini infettati non hanno nessun sintomo. In particolare:

  • nelle donne possono essere presenti perdite vaginali biancastre
  • sanguinamento tra un ciclo mestruale e l’altro, dolori al basso
  • addome, dolori durante i rapporti sessuali, disturbi urinari

SINTOMI PRINCIPALI DIAGNOSI CURA

Nessun sintomo: 75% (donne) e 25% (uomini).

  • Donne: perdite vaginali biancastre, sanguinamento tra un ciclo mestruale e l’altro, dolori al basso addome, dolori durante i rapporti sessuali, disturbi urinari
  • Uomini: bruciori urinari, fuoriuscita di liquido trasparente dalla punta del pene, arrossamento del glande (la parte terminale del pene), dolore e gonfiore dei testicoli
  • Entrambi i sessi: se l’infezione è trasmessa attraverso un rapporto anale, può infettare il retto e provocare dolori, perdite e sanguinamenti dall’ano; se è trasmessa attraverso un rapporto orale, può infettare la gola e dar luogo a una faringite.

LA DIAGNOSI

Per entrambi i sessi l’infezione viene diagnosticata attraverso un test di laboratorio che può essere eseguito su un tampone rettale o faringeo e su un campione di urina; per la donna il test può essere effettuato anche su un tampone cervicale e per l’uomo su un tampone uretrale o sullo sperma. È opportuno fare il test dopo circa 10-20 giorni da un rapporto sessuale non protetto.

Test di laboratorio su:

  • campione di urina
  • tampone rettale
  • tampone faringeo
  • tampone cervicale (donna)
  • tampone uretrale (uomo)
  • sperma (uomo)



Puoi contattarci per qualsiasi informazione.

Laboratorio Analisi Cliniche Perugini

Via R. Misasi, 96 - 87100 Cosenza (CS)
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito Web: laboratorioperugini.it

#laboratorioanalisiperugini #laboratorioperugini #clamidia #perditevaginali #arrossamentodelglande

 

 

 

Desideri ricevere informazioni? CLICCA QUI...

Via R. Misasi, 96
87100 Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165
(+39) 0984 28941

Mail: peruginilab@gmail.com

Consulta i nostri pacchetti Check Up

Per saperne di più telefona ai numeri:
(+39) 0984 28165
(+39) 0984 28941

 

Il Laboratorio di Analisi Cliniche Perugini collabora con il centro GINECOS.

GINECOS Via Mattia Preti, 43
87040 Castrolibero (CS)
Telefono: (+39) 0984 466639
Mail: info@ginecos.it
Sito Web: ginecos.it

Search

Laboratorio Perugini